asdboville@gmail.com

+39 06 935 3308

La Boville Marino, Club campione d’Italia 2020, è la squadra da battere dell’attuale campionato di Serie A.
In questa stagione, il team del mister-patron Giulio Arcangeli ha puntato sul motto di ‘boskoviana’ memoria: squadra che vince non si cambia.

“Abbiamo puntato sulla continuità, riconfermando questa rosa per i prossimi tre anni – ha ribadito Giulio Arcangeli – Dopo aver vinto lo scudetto nell’ottobre 2020, siamo ripartiti con un progetto triennale, finalizzato a primeggiare in Italia e, se chiamati in causa, anche nelle competizioni internazionali, come la Champions League”.

“Il mio sogno è vincere il Mondiale per Club – ha ammesso il presidente della Boville – È un pallino fisso da quando rivesto il ruolo di dirigente sportivo e allenatore di questo magnifico gruppo. Per raggiungere questo obiettivo occorre farsi trovare pronti”.

Inizio stagione non pronosticato

Per la Boville un avvio con tanto di sorpresa. Nel primo turno, avanti 4-0 dopo il primo turno, sulle proprie corsie di gioco, i capitolini si sono fatti raggiungere sul 4-4 dalla neo-promossa Possaccio. “È una partita che ci ha lasciato l’amaro in bocca, perché quando sei avanti 4-0 in casa, difficilmente pensi di non poter chiudere l’incontro con i tre punti”, ha affermato Arcangeli.

“Ci siamo distratti, ma onore al merito va ai giocatori del Possaccio, che ci hanno creduto fino in fondo, facendoci ricordare come occorra mantenere alta l’attenzione fino all’ultima boccia dell’ultima coppia”, le parole di Giulio Arcangeli.

“Dobbiamo anche ammettere come quest’anno il campionato potrà riservare sorprese – ha proseguito Arcangeli – Soprattutto ai big manca il ritmo partita perché, a causa della pandemia, si sta giocando poco ormai da un anno. Chi era abituato a disputare tante partite tra il sabato e la domenica, soprattutto gli atleti di alto livello, nei momenti topici dell’incontro possono andare in difficoltà. Noi speriamo che si possa riprendere con i ritmi a cui chi gioca a bocce era abituato prima del Covid”.

La Boville, dopo il pari col Possaccio e la vittoria per 7-1 contro l’Invoice Cagliari (entrambe sfide casalinghe), in attesa del recupero sulle corsie marchigiane del Fossombrone, tornerà in campo sabato 13 febbraio in casa del Fontespina.

“Credo che l’equilibrio caratterizzerà questo campionato di serie A – il pensiero di Giulio Arcangeli – La formula, inoltre, permette di mantenere il torneo sempre vivo”.

“La Boville punta molto sulla squadra di serie A, senza dimenticare il team juniores, quest’anno rinforzato, e la squadra femminile che prenderà parte al relativo campionato di società”, ha sottolineato Arcangeli.

La Boville Marino, inoltre, ha attivo anche il settore paralimpico con diverse persone con disabilità che frequentano l’impianto e giocano a bocce, grazie a un progetto avviato con la ASL. “Possiamo ritenerci una società modello, perché abbracciamo tutte le componenti dello sport delle bocce”, ha concluso il presidente del club capitolino.

 

Daje Boville Daje !!!
E non finisce qui !!!
FONTE: FIB

Condividi

Condividi con chi vuoi!