asdboville@gmail.com

+39 06 935 3308

TEMPO DI PLAYOFF

ALLE FINAL FOUR SCUDETTO SI REPLICA LA FINALE DEL 2020

E’ l’ora della verità. O meglio: è l’ora della prima mezza verità.

Sabato 5 giugno, infatti, andranno in scena gli incontri di andata dei playoff per il campionato di serie A Raffa.

Enrico Millo Baronissi contro Bovile Marino (finale scudetto del 2020) e Oikos Fossombrone contro Nova Inox Mosciano. Le gare di ritorno sono in programma sabato 19 giugno.

Le due squadre vincitrici potranno accedere alle Final Four scudetto – previste a San Giovanni in Persiceto (BO) sabato 3 e domenica 4 luglio – dove troveranno MP Filtri Caccialanza (MI) e Bocciofila Possaccio (VB).

I PLAYOFF

Tra le formazioni che si affronteranno nei playoff, c’è chi, come Boville Marino, è partita all’inizio della stagione con lo scudetto appuntato sulla maglia.

Ora, per difendere il titolo tricolore, patron Giulio Arcangeli dovrà fare affidamento sulla sapienza tecnica e sull’esperienza dell’intera rosa capitanata da Fabio Palma. Basti pensare ad atleti come Giuliano Di Nicola, Alfonso Nanni, Luca Santucci e Fabrizio Facciolo, solo per citarne alcuni.

In ogni caso, gli incontri non si giocheranno con il blasone dei titoli vinti in precedenza: le bocce, in questo senso, sono uno sport democratico e paritario. Tutte le partite inizieranno sullo 0 a 0 e i giocatori avranno a disposizione il medesimo numero di bocce. Le gare perciò saranno aperte a qualsiasi risultato, a prescindere dai pronostici.

A maggior ragione se si pensa che, di fronte a Boville Marino, nei playoff, ci sarà la medesima squadra che, lo scorso anno, aveva perso la finale scudetto proprio contro i laziali: si tratta di Enrico Millo Baronissi.

Patron Franco Montuori, presidente e allenatore del team campano, a inizio campionato si era espresso in modo piuttosto esplicito: “Abbiamo in testa un’idea: quest’anno vogliamo migliorarci”.

Per la verità, dopo una partenza al fulmicotone, la squadra salernitana ha perso qualche certezza: con l’avanzare del torneo, anche per un insieme di problemi legati alla salute, il rendimento di alcuni atleti è sceso, divenendo un po’ troppo altalenante.

Il capitano Francesco “Ciccio” Santoriello si è trovato così a governare una nave in balia di onde abbastanza perigliose. Adesso, terminata la regular season, è tempo di relativa bonaccia e, fra una gara e l’altra, si può cercare di recuperare una condizione accettabile.

Fra poco, sarà il campo a decretare se i salernitani – soprattutto Mario “Bomby” Scolletta, Antonio “‘O Luong” Noviello, Raffaele “Cassano” Ferrara e Alfonso Mauro – avranno ritrovato uno stato di forma all’altezza della loro fama.

Una cosa è certa: alle Final Four non si potrà ripetere la finale del 2020.

[prosegue qui]

Fonte: FIB

 

Condividi

Condividi con chi vuoi!